UFASHON

 Haute Couture Paris 2017-18, Yumi Katsura 

Una e trina. Sicuramente è di Yumi Katsura la sposa più originale di questa Paris Haute Couture fashion week. Composta da tre spose, due con un abito monospalla, con la spallina rispettivamente una a destra e una a sinistra e una  terza sposa con un abito smanicato con scollatura a V, ognuna di loro ha alle spalle lo spicchio di un grande ventaglio. Messe l'una accanto all'altra l'effetto ottico è di un unico abito con due spalline, scollo a V e con alle spalle un grande semicerchio.

Potere della fantasia e della creatività che certo a questa straordinaria stilista giapponese non mancano sicuramente come dimostra la sua ultima collezione haute couture fall/winter 2017-18 dove il suo Giappone ha una nuova anima nel rispetto della tradizione.

La diversità è un bene prezioso e un abito non si vende solo se ha un gusto e un taglio occidentale, ma, soprattutto, e dovrebbe essere sempre e solo così, se è bello. La Bellezza non ha patria, è universale e proprio come le tre spose di Yumi Katsura è frammentata e sparsa ovunque nel mondo. Ai cercatori dell'Eldorado dell'alta moda raccomandiamo proprio questo: di cercare ovunque. Tra kimoni rivisitati con tagli innovativi, meravigliosi cappotti- vestaglia in fantasie di seta ammalianti e interamente bordate di pelliccia colorata sono i capi cult di una collezione preziosa, elegante e sofisticata che sostituisce ai soliti clichè sul Giappone finalmente la verità su quale direzione l'alta moda giapponese stia prendendo in questo momento storico.

  

Mood: La nuova anima couture del Giappone
Lunghezze: mini, midi, lungo
Ampiezze: comfy, leggere per mantelle e abiti lunghi, kimono e capispalla, più fasciante l'abito da sposa
Colori: bianco, nero, oro, blue elettrico, celeste, arancione, rosa, fucsia, rosso
Tessuti: seta, raso, mikado, organza, pizzo, piume, frange

 

 Haute Couture Paris FW 2017-18, Yumi Katsura 

Triune. Yumi Katsura wedding gown is definitely the most original of this Paris Haute Couture fashion week. It is composed by three brides: two brides have one shouder long dress respectively with the strap to the right and to the left and the third bride had a sleeveless gown with a V neckline. Each of them has a clove of a large fan. Put all together, with the one with the sleeveless in the centre, we obtain an original optical effect: one bride with a sleeveless dress, v-neck and on the vìback a large semi-circles.

Power of imagination and creativity of this extraordinary Japanese designer as evidenced by the haute couture fall/winter 2017-18 collection where her Japan has a new soul, always in the respect of tradition.

Diversity is a valuable asset and a gown is not sold only if it has a western taste and shapes, but above all, it should be sold always and only if it's nice.

The beauty has no homeland, it is universal and just like the three brides of Yumi Katsura is fragmented and scattered throughout the world. Seekers of the Eldorado of Haute Couture we recommend this: finding anywhere. Between kimono revisited with innovative cuts, wonderful night-gown coats with amazing patterned silk fully trimmed with colored fur are the cult pieces of ths valuable, elegant and refined collection that replaces the usual clichés on Japan at last with the truth about which direction the japanese Haute Couture is taking in this historic moment.

 

Mood: The new japanese soul in high fashion
Lenght: mini, midi, long
Breadth: comfy and light for capes and long dresses, kimono and outwear; more tight for wrapped wedding dress
Colors: white, black, gold, electric blue, light blue, orange, pink, fuchsia, red
Fabrics: silk, satin, organza, lace, feathers, mikado, fringe

Share :